Home page Università di Udine logo università di Udine
CercapersoneHelpdeskwebmailContatti 
Dimensione del testo:AAAA

 

DICA



Dipartimento di 
Ingegneria Civile
e Architettura

Sede di via delle Scienze, 206
33100 UDINE

tel. +39 0432 558050
fax +39 0432 558052


Curricula

Curricula

Il dottorato è articolato in 5 profili curriculari

ARCHITETTURA - LA COSTRUZIONE SIMBOLICA DELL’ARCHITETTURA

Il profilo riguarda lo studio delle metodologie, esperienze e sperimentazioni innovative anche in contesti extra-europei nelle discipline della composizione architettonica e urbana, della tecnica e della tecnologia dell’architettura, della produzione edilizia, del design industriale, della manutenzione del patrimonio edilizio, delle tecniche della rappresentazione e del rilievo critico, della storia dell’architettura e del restauro, del paesaggio.

The doctoral course is organised in five curricula

ARCHITECTURE - THE SYMBOLIC CONSTRUCTION OF ARCHITECTURE

The profile is the study of methodologies, experiences and experimentation even in contexts outside of Europe in the disciplines of architectural and urban composition, technique and technology of architecture, building production, industrial design, maintenance of the housing stock, the techniques of representation and critical survey of the history of architecture and restoration of the landscape.

 

ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE RISORSE E DEL TERRITORIO

Il profilo adotta un approccio intersettoriale ai sistemi locali territoriali e si occupa:

-della valutazione delle esternalità positive e negative paesistico-ambientali, dello sviluppo socio-economico sostenibile dei territori rurali (anche montani), della città e misti, delle dinamiche legate all’interazione tra città e campagna e alla relativa pianificazione dei processi di innovazione su scala territoriale. Recupero, valutazione (fingerprint bioculturale) e valorizzazione delle risorse e del patrimonio nonché dei giacimenti eno-gastronomici e culturali per lo sviluppo identitario dell’economia e della società delle comunità locali.

- dell’economia dei settori produttivi e del territorio (beni pubblici collettivi): configurazione e dinamica dei mercati, economia delle imprese (anche multifunzionali agricole) e dell’innovazione, l’economia dei servizi (turistici, ricreativi, culturali e sportivi), l’economia dei trasporti, dell’acqua e smaltimento e riciclo dei rifiuti, dell’energia e, più in generale, dei settori regolamentati; l’economia e l’assetto dello spazio e del territorio, i processi di sviluppo e le politiche pubbliche connesse ai loro rapporti con altre componenti del sistema socioeconomico e ambientale.

 

 

 

RESOURCE ECONOMICS AND TERRITORIAL MANAGEMENT. The curriculum profile adopts an inter-sectoral and cross-sectoral approach to local systems and deals mainly with twofold:

- the evaluation of consumption and production externalities (positive and negative) on environment and on landscape; the sustainable socio-economic development of rural territories (including mountains), cities and urban-rural mix; the dynamics of  town and country interaction; urban and rural planning and the related innovation processes on territorial scale. Recovery, evaluation (biocultural fingerprint), valorization and enhancement of resources and of wine and gastronomic cultural identity endowment. They should occur for: i) cultural heritage safeguarding; ii) growing local economies ; iii) empowering communities and revitalizing downtowns; iv) developing entrepreneurship, building leadership and enhancing nonprofits.

- the productive sectors of the economy and of the territory (collective public goods): market configuration and dynamics, firm’s economics (including multifunctional agriculture) and innovation and the service economics (tourism, recreational, cultural and sporting activities), transport economics and water, waste disposal and recycling management, bio-based energy and, more generally, regulated sector economics, the economy and the structure of space and territory, development processes and public policies and their relative relationships with the other components of the socio-economic system and of the environment.

IDRAULICA E INFRASTRUTTURE

Obiettivo del curriculum "Idraulica e Infrastrutture" è quello di approfondire gli aspetti legati all’idraulica e alle infrastrutture di trasporto al fine di formare figure professionali e di ricerca dotate di competenze tecnico-scientifiche di alto livello. In particolare, il curriculum si prefigge lo scopo di fornire strumenti avanzati che permettano di affrontare tematiche relative alla pianificazione, progettazione e gestione di azioni, interventi ed opere volti a garantire lo sviluppo sostenibile nell'interazione uomo-natura.

Nell’ambito del tema di ricerca Idraulica possono essere affrontati sia temi di idraulica di base, sia temi di filtrazione, idraulica fluviale e idraulica marittima e costiera, avvalendosi del supporto di competenze scientifiche particolarmente specializzate nella modellazione idraulica avanzata adatta ad affrontare studi come la formazione e propagazione delle onde di piena, dei processi di filtrazione, delle colate detritiche e delle dinamiche marittime sotto costa. Viene posta particolare attenzione alla modellazione dei fenomeni di shock, alla propagazione di fronti d'onda su fondo asciutto e bagnato e agli effetti combinati di diffrazione, rifrazione e frangimento d'onda in campo marittimo.

Nell'ambito del tema di ricerca Infrastrutture, l’obiettivo delle attività è lo sviluppo di metodologie teorico-sperimentali innovative per la formulazione e caratterizzazione fisico-meccanica avanzata di miscele bituminose e cementizie ad alte prestazioni, per sovrastrutture stradali, ferroviarie ed aeroportuali, anche con riferimento alle tecnologie del riciclaggio ed all’impiego dei materiali marginali. Viene dato spazio inoltre alla elaborazione di modelli costitutivi visco-elasto-plastici, per l’analisi tenso-deformativa ed il dimensionamento razionale delle pavimentazioni flessibili e semirigide.

E' possibile, inoltre, affrontare tematiche interdisciplinari relative alla protezione idraulica delle infrastrutture viarie ed allo sviluppo di protocolli sperimentali e modelli numerici idonei alla caratterizzazione delle proprietà idrauliche di pavimentazioni, finalizzate al miglioramento della sicurezza stradale ed aeroportuale.

HYDRAULICS AND INFRASTRUCTURES

The purpose of the “Hydraulics and Infrastructures” curriculum is to investigate aspects of hydraulics and transport infrastructure, with the intent to develop high level technical and scientific expertise. In particular, the “Hydraulic and Infrastructures” curriculum aims to provide advanced technical and scientific methodologies that allows to address issues related to planning, design and management of actions, interventions and infrastructures to ensure sustainable development in the human-nature interaction.

In the Hydraulics research topic, both basic and environmental hydraulic themes can be dealt with. Particularly, environmental hydraulic phenomena such as flows through porous medium, fluvial, coastal and maritime hydraulics, can be studied in depth with the support of specialized expertise in advanced modeling of formation and evolution of flood waves, groundwater flow, mud and debris flow, near shore dynamics and coastal processes. Above all, particular care is devoted to the modeling of shock phenomena, wet and dry fronts and the combined effects of diffraction, refraction and braking waves in maritime field.

As part of the Infrastructures research topic, the objective of the activities is the development of innovative theoretical and experimental methodologies aimed to the formulation and advanced physical-mechanical characterization of high-performance bituminous and cement bound mixtures, for road, railway and airport superstructures, also with reference to the recycling technologies and the use of marginal materials. Relevance is given also to the development of visco-elastic-plastic constitutive models, aimed at the stress-strain analysis and rational design of flexible and semi-rigid pavements.

It is also possible to deal with interdisciplinary topics relating to hydraulic protection of transport infrastructure and the development of appropriate experimental protocols and numerical models for the characterization of the hydraulic properties of pavements, aimed at improving road and airport safety.

 

INGEGNERIA DELLE STRUTTURE E DELLE COSTRUZIONI

Il tema dell’ “Ingegneria delle strutture e delle costruzioni” riguarda gli aspetti strutturali, costruttivi e tecnologici delle opere di ingegneria e si inquadra nell’ambito delle discipline dell’ingegneria civile.

Soprattutto in questi ultimi anni, l’evoluzione del settore delle costruzioni ha portato alla necessità di conoscenze multidisciplinari, in continuo aggiornamento, strettamente legate all’attività di ricerca, sperimentazione e simulazione del comportamento dei manufatti. Gli aspetti strutturali, costruttivi e tecnologici risultano, in tale quadro, sempre più connessi.

Il profilo si propone, pertanto, di affrontare:

- le teorie e le tecniche più adeguate di concezione strutturale e progettazione delle nuove opere, e di riabilitazione strutturale di quelle esistenti; i metodi e gli strumenti di realizzazione e gestione, di valutazione delle prestazioni, di diagnostica e verifica, anche in relazione alle più avanzate tecnologie di protezione sismica;

- l'analisi degli organismi edilizi, nei loro aspetti di natura costruttiva, funzionale, tipologica e formale; le tecniche edili tradizionali ed innovative nelle nuove realizzazioni e nella conservazione e recupero dell'esistente, in relazione alle istanze della sostenibilità.

Il curriculum intende, così, fornire gli strumenti avanzati, conoscitivi e operativi, di analisi strutturale, costruttiva e tecnologica dei manufatti, in relazione alle imprescindibili istanze della corretta concezione strutturale, della sicurezza statica, della efficienza energetica e della sostenibilità ambientale.

ENGINEERING OF STRUCTURES AND CONSTRUCTIONS

The sector of “Engineering of Structures and Construction”, part of the Civil Engineering area, refers to structural, constructive and technological aspects of engineering works.

In the latest years, the evolution in the constructions sector brought to the need of multidisciplinary knowledge, continuous upgrading, strongly linked to the research, experimental, modeling and simulation activity regarding the behavior of constructions. In this perspective, structural, constructive and technological features are becoming more and more connected.

Therefore, the curriculum is aimed at facing:

- the most suitable theories for the structural conception and design of new constructions as well as for the rehabilitation of existing ones; methods and tools of realization and management, evaluation of performance, diagnostics and control, also concerning the most advanced seismic protection techniques;

- the analysis of building structures, as referred to their construction, functionalities, typologies and shapes; traditional and innovative techniques in new buildings as well as in preservation and retrofit, along with common sustainability issues.

 

 

 

 

 

RILEVAMENTO, URBANISTICA E PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

Il profilo si propone di affrontare:

a) la modellazione e l'utilizzo ottimali delle più avanzate tecnologie terrestre, aerea e satellitare e degli strumenti informatici associati, per il rilevamento, la gestione e la rappresentazione dei dati geometrici e fisici del territorio, con finalità tecniche e catastali, ed a supporto degli studi di carattere territoriale;

b) le problematiche connesse con l'analisi e l'intervento sulle trasformazioni urbane e territoriali in corso alle diverse scale e nei diversi settori; in particolare si intendono sviluppare soluzioni innovative per il progetto ed il governo della città e del territorio.

SURVEYING, URBANISTICS AND REGIONAL PLANNING

The profile investigates

a) modeling and optimal use of the most advanced field, aerial and satellite technologies and of their associated information tools, for the survey, management and mapping of geometric and physical land spatial data, with technical and cadastral purposes, and to support territorial studies;

b) the problems associated with the analysis and intervention on the urban and territorial transformations in progress at the different scales and in the different sectors; in particular, we intend to develop innovative solutions for the project and the government of  the city and the region.